Le prossime preghiere


Iscriviti alla Newsletter


I canti

 
JPG - 149.3 Kb
Nada te Turbe

La preghiera del canto è tipica nella tradizione monastica ed è una delle espressioni essenziali della ricerca di Dio. Per questo a Taizé il canto, sin dagli inizi, ha avuto una grossa importanza nella liturgia. Tuttavia, con il numero sempre crescente di persone, soprattutto giovani, che si recano a Taizé da innumerevoli Paesi, è stato necessario inventare forme di canto capaci di coinvolgere tutti nella preghiera della Comunità pur nel rispetto del carattere meditativo della preghiera stessa. La soluzione è stata trovata nella creazione di brevi frasi, semplici ma nello stesso tempo musicalmente valide, che vengono ripetute numerose volte e possono essere facilmente assimilate da tutti. A queste brevi frasi cantate da tutti si possono aggiungere altre parti, da affidarsi al coro, al solista e agli strumenti musicali. Questa musica è fatta per la preghiera di tutti. Il coro, i solisti, gli strumenti hanno il compito di sostenere e completare il canto dell’assemblea, ma non si sostituiscono ad essa, come se si trattasse di un’esibizione. Partecipano dunque alla trasmissione del messaggio profondo del canto, alla meditazione, alla lode.

Per imparare le parti dei canti di Taizé,se il proprio computer è dotato di scheda audio, è possibile visitare la pagina apposita nel sito ufficiale di Taizé

Se vuoi aiutare nel piccolo coro che anima la preghiera cittadina di Arezzo o suoni uno strumento (chitarra classica, strumenti a fiato e violoncello), sei pregato di contattarci:
canti@arezzotaize.it
Alessio 349/2525863

 
Pubblicato il venerdì 15 settembre 2006
Aggiornato il lunedì 21 settembre 2009

 
 
 
Gli altri articoli di questa rubrica :
 
Pubblicato il venerdì 15 settembre 2006
Aggiornato il lunedì 21 settembre 2009
 
Pubblicato il giovedì 4 ottobre 2007
Aggiornato il giovedì 5 ottobre 2017
 
Pubblicato il lunedì 21 settembre 2009
 
Pubblicato il sabato 11 aprile 2009
 
Pubblicato il sabato 13 ottobre 2007
Aggiornato il lunedì 8 dicembre 2008
 
Homepage     |    Spazi redattori
  Aggiornato il lunedì 12 novembre 2012