» Arezzo incontra Taizé » Sala Stampa » Comunicati Stampa » Comunicato del 23 ottobre 2006
 

 

Le prossime preghiere


Iscriviti alla Newsletter


Comunicato del 23 ottobre 2006

 

“AREZZO INCONTRA TAIZÉ ”: TRA I PARTECIPANTI ANCHE

IL MINISTRO ROSY BINDI E GRAZIA SESTINI

Le famiglie aretine invitate ad ospitare i giovani nelle famiglie

AREZZO, 23 OTT 06 - Si avvicina velocemente l’appuntamento della nostra città con l’incontro nazionale sullo stile di Taizè promosso d’intesa con la Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. I prossimi 10, 11 e 12 novembre Arezzo ospiterà infatti circa 300 giovani da tutta Italia per tre giorni di preghiera, riflessione e condivisione secondo lo stile proprio della comunità internazionale di Taizè, una comunità monastica fondata in Francia da frère Roger che già dagli anni ’60 ha avuto continui rapporti con il territorio aretino. Per l’occasione saranno presenti simbolicamente ad Arezzo anche giovani dal Portogallo, dall’Olanda, dalla Romania, dalla Croazia, dalla Slovacchia, dalla Serbia.

Il programma prevede, tra i vari appuntamenti, anche incontri pomeridiani aperti a tutta la cittadinanza. In particolare sabato 11 novembre, il Ministro Rosy Bindi e l’ex Sottosegretario Grazia Sestini si confronteranno sul rapporto esistente tra impegno politico e Trascendente. Triplice appuntamento invece per domenica 12, giorno di chiusura dell’incontro: sarà infatti possibile ascoltare la testimonianza di Don Dino Liberatori, Cappellano del Carcere di Arezzo e di Don Silvano Paggini, Cappellano dell’ex “Pia Casa”. Allo stesso orario, le 15.00, alle porte della città, in località Pomaio, le Sorelle della Fraternità di S. Lorenzo parleranno della loro esperienza di vita monastica. Sempre domenica 12 alle 15.00 infine Franco Vaccari, in qualità di Presidente di “Rondine cittadella della pace”, animerà un terzo incontro proprio a Rondine sull’esperienza condotta in questi anni sul tema della riconciliazione tra popoli e religioni.

Fulcro dell’incontro saranno tuttavia le preghiere in Cattedrale con i monaci di Taizé, in particolare quelle di venerdì sera (alla presenza del Vescovo) e di Sabato sera (ore 21.15).

Lo stesso Vescovo, Monsignor Gualtiero Bassetti, ha sottolineato più volte l’importanza dell’esperienza di Taizè, che ha descritto come “una delle pagine più luminose della storia della Chiesa nel XX° secolo", e ha invitato gli Aretini a partecipare a questo evento, ma anche ad ospitare i giovani che giungeranno nella nostra città.

Ospitare due o tre ragazzi in famiglia è infatti cosa veramente semplice: ogni partecipante all’incontro verrà dotato di saccoapelo e materassino, e dunque si tratta di trovare soltanto un piccolo spazio, non necessariamente un letto. Alle famiglie ospitanti si richiede di condividere con l’”ospite” solo il pranzo della domenica, dato che i restanti pasti sono coperti dall’organizzazione.

Ulteriori informazioni su www.arezzotaize.it o al termine della preghiera settimanale in preparazione all’incontro che si tiene ogni sabato alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Michele in Corso Italia ad Arezzo.

Silvia Poledrini
stampa@arezzotaize.it

 
Pubblicato il mercoledì 25 ottobre 2006
Aggiornato il giovedì 15 febbraio 2007

 
 
 
Gli altri articoli di questa rubrica :
 
Pubblicato il lunedì 9 ottobre 2006
Aggiornato il giovedì 15 febbraio 2007
 
Homepage     |    Spazi redattori
  Aggiornato il lunedì 12 novembre 2012